(g.l.) Anche questo nuovo fine settimana con la invitante proposta di “Cantine Aperte a Natale” avviene all’insegna dei sorrisi suscitati dalle vignette dedicate al prodotto del Vigneto Fvg e che sono esposte nella Chiesa di Santa Maria dei Battuti a Cividale. La città longobarda, che festeggia il decennale dalla proclamazione di Patrimonio dell’umanità da parte dell’Unesco, ha infatti ospitato la cerimonia conclusiva di “Spirito di Vino”, manifestazione-orgoglio del Movimento turismo del vino del Friuli Venezia Giulia, giunto alla 22ma, felicissima edizione. Nell’occasione, il noto vignettista Valerio Marini e la presidente Mtv Fvg, Elda Felluga (membri della giuria), assieme al sindaco Daniela Bernardi e al vicepresidente di Civibank Guglielmo Pelizzo, hanno proclamato i vincitori di questa nuova tornata del Concorso internazionale, indetto annualmente dal Movimento e che coniuga sempre con successo e crescenti consensi enologia e turismo, celebrando le più graffianti e originali vignette satiriche proprio sul tema del vino.

Infine foto-ricordo con i premiati.

Vincitori dell’edizione 2021, premiati con una selezione delle migliori etichette delle cantine associate, sono stati per la sezione under 35 l’italiano Stefano Dorigo con “RED Pass” (primo classificato), l’italiana Malika Romanova con “Ispirazione diVina” (seconda classificata) e la russa Anya Kuzai con “Divine Moment” (terza classificata).
La sezione over 35 ha visto trionfare, invece, lo spagnolo Manuel Arriaga con “Grande riserva” (primo classificato), seguito dall’italiano Franco Iacumin con “Abbiamo sete” (secondo classificato) e dal polacco Sławomir Makal con “A glass of wine and something else”.
Fino al 9 gennaio (sabato, domenica e festivi – escluso il 25 dicembre e la mattina di Capodanno – dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30) le vignette potranno essere ammirate nella bella mostra allestita, come detto, nella Chiesa di Santa Maria dei Battuti, a due passi dallo storico Ponte del Diavolo: vignette e illustrazioni satiriche sapranno sicuramente regalare tutti i visitatori sorrisi e inediti spunti di riflessione su temi di attualità, e non solo, rivisti con una graffiante ottica satirica.

Stefano Dorigo

Malika Romanova

Anya Kuzai

Esprime grande soddisfazione Elda Felluga, presidente del Movimento Turismo del Vino: «Spirito di vino in questi anni è cresciuto a livello internazionale diventando il punto di riferimento della satira sul mondo del vino, unendo persone di culture e nazionalità diverse. Un’occasione importante per far conoscere il Friuli Venezia Giulia nel mondo. Grazie alla tecnologia, abbiamo reso partecipi delle premiazioni anche i vignettisti stranieri con l’augurio di accoglierli presto nella nostra regione e far loro scoprire i nostri eccellenti vini, la nostra buona tavola e la nostra calda ospitalità. Un caloroso ringraziamento alla giuria di Spirito di Vino, che ci ha accompagnato con entusiasmo in tutti questi anni, e all’amministrazione comunale di Cividale del Friuli, che ha voluto ospitare nuovamente le premiazioni e la mostra».

Elda Felluga col sindaco Daniela Bernardi e Valerio Marini.


«Siamo molto felici di sostenere anche quest’anno Spirito di Vino – è invece il commento di Guglielmo Pelizzo, vicepresidente Civibank -, una manifestazione che si è rinnovata quest’anno come nel 2020, nonostante la pandemia. Come ogni anno, ci fa piacere constatare l’entusiasmo e il talento dei partecipanti, uniti dalla passione per il vino e da un pizzico di spirito satirico. Il Movimento Turismo del Vino Fvg non ha lasciato che la pandemia fermasse le sue iniziative per celebrare la cultura del vino, così forte e sentita in Friuli. Civibank ha sostenuto il Premio come negli anni passati, così come continua a sostenere i produttori vitivinicoli di tutto il Nordest, per cui rimane un saldo riferimento».
«Il legame indissolubile tra arte e vino, così vivo nella nostra regione, è magnificamente rappresentato dai famosi stucchi del Tempietto Longobardo – ha affermato poi Daniela Bernardi, sindaco di Cividale -. Ringrazio Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia per averci coinvolto nella 22ma edizione di Spirito di Vino, proponendoci di ospitare la mostra e le premiazioni del concorso a Cividale, proprio quest’anno, in cui la città ducale ha celebrato il decennale del riconoscimento Unesco del sito seriale “I Longobardi in Italia. I luoghi del Potere (568-774 d.C.)”, di cui il nostro Tempietto Longobardo rappresenta il gioiello più prezioso. L’evento ha rappresentato la felice conclusione dei festeggiamenti dedicati al patrimonio culturale, ma anche l’occasione per valorizzare l’eccellenza enogastronomica del nostro territorio».

Manuel Arriaga

  Franco Iacumin