«In Friuli Venezia Giulia i danni da siccità all’agricoltura sono stimati in 250 milioni di euro. Il fondo nazionale non è sufficiente, se si considera che dal Piemonte ad Est tutte le regioni hanno stime simili in proporzione. La richiesta odierna dello stato di eccezionalità apre al ricorso agli indennizzi nazionali, ma è ora di pensare ad uno strumento diverso perché i fondi di solidarietà non hanno più le capienze sufficienti». Questo il bilancio dell’assessore regionale alle Risorse agroalimentari, forestali, ittiche e montagna, Stefano Zannier, intervenuto ieri a Rauscedo di San Giorgio della Richinvelda al convegno “La salute del vigneto: dalla barbatella alla gestione del rischio”, organizzato nell’ambito della settima fiera agricola e della viticoltura d’eccellenza “Le radici del Vino”. Per l’esponente della Giunta Fedriga, «la frequenza degli eventi siccitosi impone di pensare ad una forma di assicurazione quasi obbligatoria, perché è troppo oneroso per l’amministrazione e gli imprenditori far fronte a interventi di emergenza. “Radici del Vino” è un evento importante – ha concluso Zannier – e lo dimostrano i tanti convegni proposti per approfondire tematiche rilevanti, non ultimo questo della gestione del rischio che è centrale per la sostenibilità economica delle attività agricole».

L’assessore Stefano Zannier.

Durante il convegno si è quindi parlato di Agricat, il fondo mutualistico nazionale a ristoro dei danni dalle avversità catastrofali (alluvione, gelo, brina, siccità), fondo che avrà risorse europee e che vedrà Friuli Venezia Giulia e Veneto in prima fila nella sperimentazione. Quanto alla produzione vinicola, questa sarà al centro di alcuni appuntamenti che prenderanno in considerazione l’incidenza delle fitopatie, il clima cambiato e le crisi politico-pandemiche, fattori che faranno riprogrammare la viticoltura già dal 2023.
Intanto, la importante manifestazione di Rauscedo oggi e domani vivrà le sue giornate clou. Gran finale domani, 9 ottobre, quando arriverà alla grande vetrina della filiera vitivinicola e fiera della viticoltura d’eccellenza la “signora della grappa”, Giannola Nonino.
Tra gli eventi uno speciale Incontro con l’autore. Alle 11 nello Spazio incontri verde ci sarà infatti la presentazione del libro “Dalla cultura dell’acqua alla cooperazione nel Comune di San Giorgio della Richinvelda” con l’autore Luigi Luchini che dialogherà con Mario Salvalaggio. Per gli incontri tecnici, alle 10, Spazio incontri verde La tecnologia Multicote per l’obiettivo di qualità e sostenibilità in vigneto. A cura di Haifa Italia srl. Aperta tutto il giorno la Fiera agricola Viticoltura d’Eccellenza. Per i Laboratori del gusto nella Sala degustazioni Onav, alle 16, Malvasia Istriana, carattere ed eleganza – Masterclass guidata da Andrea Valantig. Alle 18 nello Spazio Incontri Verde, appunto, Giannola Nonino sarà in dialogo con Mauro Rossato.
Sempre domani, alle 10.30, nello Spazio bimbi esterno Spettacolo di cantastorie e burattini “Come è nato Arlecchino?”, a cura di Fabio Scaramucci di Ortoteatro. Alle 16 sempre nello Spazio bimbi esterno “Spaiata” spettacolo circense con Gioia Santini. Alle 18 Spazio bimbi esterno spettacolo di burattini “La casa stregata” con la compagnia Paolo Paparotto. Inoltre, anche oggi e domani sarà aperta un’area dedicata ai bambini che qui potranno giocare con l’uva, partecipare a laboratori creativi e divertirsi. In più, alle 10.30 nello Spazio Incontri Rosa La Fauna dei Magredi, a cura di Associazione Astore.
In contemporanea, alle 10.30, Teatro nei Magredi del Meduna “Storie di Fiume. Un Fiume di Storie”. A cura della Compagnia Arti & Mestieri. Da non dimenticare, dalle 8, la Marcia delle Radici del Vino. La kermesse è stata organizzata dal Comune di San Giorgio della Richinvelda con l’associazione Le Radici del Vino e il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia con Io sono Fvg-Promoturismo Fvg.

Partner della manifestazione Friulovest Banca, Vivai Cooperativi Rauscedo, Cantina Rauscedo, Circolo Agrario Friulano, Vitis Rauscedo, Dea barbatelle, I Magredi, Vini San Giorgio, Gruppo Bisaro, Cooperativa di consumo Rauscedo, Marchi e Volpe vivai, Vivaistica D’Andrea. Collaborano Confcooperative Pordenone, Onav e Pordenone Fiere. La manifestazione è inserita all’interno del programma nazionale di Duino Aurisina – Devin Nabrežina Città Italiana del Vino 2022.

—^—

In copertina e qui sopra l’allevamento delle barbatelle le “viti bambine” a Rauscedo.

Hits: 47

, , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from Vigneto.FriuliVG.com