(g.l.) Ricorrenza dei Santi Pietro e Paolo. Da tantissimi anni (una cinquantina!) non è più giorno di festa, trattandosi di una di quelle che sono state soppresse. Ma a Mortegliano sarà comunque festa, a tavola però. Perché proprio alla storica trattoria “Da Nando” dei fratelli Uanetto debutta proprio oggi il secondo capitolo de “La Nuova Cucina”, il progetto lungo un anno lanciato da Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori lo scorso settembre. Stasera, infatti, si terrà la prima delle 10 serate in programma fino al 29 luglio. Protagonisti i ristoranti associati al Consorzio presieduto da Walter Filiputti, con una ventina di locali emergenti della regione, i Nuovi Amici in cui il gruppo crede e con i quali sta condividendo il lavoro di ricerca e sperimentazione avviato nel 2020 in occasione del suo ventennale. Ad affiancarli ci saranno i 47 partner – fra vignaioli, distillatori e artigiani del gusto – che fanno parte dell’associazione della buona tavola. In tutto, una rete ben coesa di ben 86 soggetti, portabandiera di quanto di meglio offre l’enogastronomia del Friuli Venezia Giulia, ben motivata a guardare avanti dopo i difficili mesi della pandemia.

La famiglia Uanetto di Mortegliano.


Ricordiamo che le 10 serate saranno veramente speciali ed emozionanti, dato che vi saranno proposti dei menu inediti, creati da due chef dei ristoranti del Consorzio e due dei locali Amici. Sei le portate: dopo uno speciale benvenuto della cucina creato a otto mani, seguiranno uno o due antipasti, uno o due primi, il secondo e il dolce. Accompagneranno i piatti cinque vini selezionati, più uno per i dolci. A completare l’esperienza culinaria, ci saranno squisiti prodotti dei partner del progetto, dessert creati da maestri pasticceri e cioccolatai della regione, assieme ai distillati.
I piatti sono stati pensati dagli chef appositamente per questa serie di eventi, con il preciso scopo di sublimare la tradizione, rendendola contemporanea ed esaltando i gusti attraverso nuove visioni e tecniche. Ognuno ha seguito un proprio percorso: alcuni sono partiti dai prodotti del Friuli Venezia Giulia, lavorando un ingrediente tradizionale in modo completamente diverso dal solito. Altri hanno attualizzato un piatto storico, pur continuando ad utilizzare gli stessi ingredienti. Altri ancora hanno usato tecniche moderne per esaltare, alleggerire, rimodernare le ricette tradizionali.
I menu sono pubblicati su www.fvg-lanuovacucina.it, dove sono raccontati tutti gli attori di questa innovativa esperienza. Le cene si terranno nei locali associati a Friuli Venezia Giuli Via dei Sapori, con l’eccezione di Trieste, dove la serata sarà ambientata sul mare, ospitata da un ristoratore Amico. La prenotazione è obbligatoria e va fatta direttamente ai ristoranti; il sito è sempre aggiornato sulle ultime disponibilità di prenotazioni. Oggi, dunque, la prima serata. Poi questa settimana, come detto, ce ne sarà un’altra: l’1 luglio l’appuntamento è alla Lokanda Devetak di San Michele del Carso.

—^—

In copertina, uno chef di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori.

 

Hits: 146

Latest Posts from Vigneto.FriuliVG.com

Lascia un commento