«Un presidio con un grande valore per la zona, che rappresenta una scommessa vinta per quanti, soprattutto i conferitori, hanno creduto in una sua rinascita dopo l’incendio devastante avvenuto a dicembre dello scorso anno». Così si è espresso l’assessore regionale alle Risorse agroalimentari, Stefano Zannier, intervenendo alla cerimonia di riapertura della Latteria di Ovaro. Alla presenza del sindaco Lino Not e dei proprietari della struttura, Marco e Paolo Pezzetta, l’esponente dell’Esecutivo Fedriga ha voluto porre in risalto l’importanza che il caseificio riveste non solo per l’aspetto economico, ma anche sociale di quanti vivono nella valle.
«Quando ci è stato chiesto il supporto per riaprire la latteria di Ovaro – ha detto Zannier nel suo intervento – abbiamo garantito il sostegno della Regione Fvg. Questo perché c’è stata una condivisione di intenti nel ritenere questo presidio un punto di riferimento per coloro che vivono e lavorano nel mondo della zootecnia in questa parte del Friuli. Abbiamo così lavorato di comune accordo per trovare una soluzione ai vari problemi, attingendo da strumenti normativi e risorse che già esistevano per tenere in vita questa importante attività».
Zannier ha poi evidenziato ed elogiato «quanti – soprattutto tra i conferitori – hanno mantenuto il proprio impegno nonostante le difficoltà nel riavviare la latteria. La Regione, fino ad oggi, ha investito molto nel settore della zootecnia, allargando il raggio di azione anche alla trasformazione e commercializzazione; il nostro obiettivo è, infatti, quello di sostenere l’intera filiera per fare in modo che il prodotto possa essere valorizzato al meglio».

—^—

In copertina, formaggio prodotto dalla Latteria di Ovaro; qui sopra, due momenti della cerimonia inaugurale presente l’assessore regionale Stefano Zannier.

Hits: 188

, , , , , , , ,
Similar Posts