di Gi Elle

Si è da poco spenta l’eco del successo della Fiera dei vini, che Corno di Rosazzo torna al centro dell’attenzione con la sua enologia di qualità con la prima edizione di una proposta molto interessante. Debutta infatti “Ribolla & Ribolla”, con tanto di Premio, manifestazione con cui si vuole porre l’accento e ulteriormente valorizzare uno  fra i più preziosi vitigni autoctoni del Friuli Venezia Giulia e in particolare dei Colli orientali di cui Corno fa parte, tanto che pure il Consorzio di tutela (il cui raggio di azione si spinge a nord fino alla prestigiosa Docg del Ramandolo)  ha sede nella storica cornice di villa Nachini Cabassi, sempre più punto di riferimento per la vite e il vino del Vigneto Fvg.
E proprio qui ha preso il via ieri con un’anteprima “Ribolla & Ribolla” che entrerà nel vivo stamani (tutti gli incontri programmati sono con ingresso libero). A mezzogiorno, è prevista infatti la consegna del Premio seguita da un convegno, moderato da Walter Filiputti, con la partecipazione di Enos Costantini e Carlo Tuzzi. Tema: Il futuro della Ribolla gialla. Come dire,  che si indagherà sulle prospettive di sviluppo di questo antico vitigno friulano, al centro dell’attenzione in questi ultimi mesi per attribuire al suo vino – fermo o spumantizzato – nuove possibilità di tutela, affinché il suo nome possa essere utilizzato soltanto in questa regione che è stata la sua “culla” e che sulle splendide colline della vicina Rosazzo, ai piedi dell’abbazia benedettina, ha avuto la sua storica ambientazione.

Vigneti a Rosazzo. (Foto Luigi Vitale) 


Domani, invece, con inizio alle 11 ci sarà un talk show intitolato “Ribolla & Ribolla”, che metterà viticoltori, giornalisti e sommelier a confronto.  In questa occasione moderatore sarà, invece, Claudio Fabbro. Dalle 12 seguirà “La Ribolla gialla a tavola”, uno show cooking a cura dell’Associazione cuochi di Udine. Oltre alla possibilità di degustare le “migliori 40 Ribolle”,  si potrà visitare anche la mostra “788 anni di storia (1231-20199 La Ribolla gialla: il vino più moderno perché il più antico – Vini e vitigni che hanno sfidato i secoli”.
Fari accesi dunque su questo affascinante vitigno in due giornate che si annunciano ricche di promesse per quanti amano i vini storici del Vigneto Fvg. E la Ribolla gialla – la “Ribuele” per dirla in friulano – è proprio uno di questi. A tutto diritto.

Vigneti dei Colli orientali.

—^—

In copertina, alcuni bei grappoli di Ribolla gialla.

 

Hits: 50

, , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from Vigneto.FriuliVG.com

Lascia un commento