(g.l.) Terzo e penultimo appuntamento con “Salvadigus”, affermato circuito enogastronomico dedicato alla tradizione della selvaggina, che aveva preso il via agli inizi del mese. Per domani, 19 novembre, è annunciata infatti la serata al Ristorantino dell’Albergo Centrale, proprio di fronte al Duomo. Chiuderà la rassegna – venerdì 26 novembre – l’Osteria Tinat, nel contermine Comune di Nimis, ma non chiuderà “Salvadigus 2021” perché, fino alla fine dell’anno, tutti i quattro locali aderenti all’iniziativa manterranno nel menu alcuni piatti di quelli ideati per la rassegna.
Una edizione importante, ricordavamo nelle scorse settimane, perché è la quindicesima (tre lustri testimoniano la forte tradizione gastronomica del territorio tarcentino) ed è anche la prima in questa fase che si spera sia di ripartenza, nonostante la pandemia torni a rialzare la testa. Il calendario ed i menu di “Salvadigus” (sottotitolo: “Caccia al gusto nelle Prealpi Giulie”) erano stati presentati nel corso di un incontro avvenuto da Costantini, a Collalto, alla presenza del presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin, del sindaco di Tarcento, Mauro Steccati, e del critico enogastronomico Bepi Pucciarelli. Presenti, ovviamente, anche i titolari dei locali di Salvadigus 2021: Luca Braidot dell’Osteria di Villafredda, Fabiana Capovilla (Osteria Tinat), Pio Costantini (dell’omonimo albergo ristorante) e Paolo De Monte (Il Ristorantino dell’Albergo Centrale).
“Salvadigus” – avevano spiegato i ristoratori – si propone come una vera e propria esperienza itinerante nel gusto, definita “percorso di caccia”. Compito assegnato a ogni locale è quello di presentare piatti di selvaggina diversi ed esclusivi per soddisfare ed appagare i gusti degli appassionati: a base di cinghiale, cervo, camoscio, fagiano, pernice e germano reale. Il tour prevede una serata “di gala” anche in questi ultimi due venerdì di novembre.
Ricordiamo, infine, che la manifestazione enoastronomica beneficia del patrocinio del Comune di Tarcento ed ha come sponsor due eccellenze del territorio: il Ramandolo Docg, prodotto nell’area riconosciuta tra Nimis e Tarcento, e la Distilleria Ceschia di Nimis, la più antica del Friuli. Per la partecipazione alle serate è indispensabile la prenotazione.

L’Albergo Centrale a Tarcento.

I RISTORANTI DI SALVADIGUS

Ristorante Osteria VILLAFREDDA – via Liruti, 7 Loneriacco di Tarcento Tel. 0432.79215
Ristorante COSTANTINI – via Pontebbana – Collalto di Tarcento Tel. 0432.792372-792004
Albergo CENTRALE-IL RISTORANTINO – via Garibaldi, 1 Tarcento Tel. 0432.785150
Osteria TINAT- via Cloz, 40, Borgo Cloz, Nimis Tel. 0432.1848238

Hits: 88

Latest Posts from Vigneto.FriuliVG.com