Al via oggi, primo luglio, “Green Carnia Fest”, dedicato alla sostenibilità in montagna. Per quattro giorni, fino a domenica prossima, il comprensorio del monte Zoncolan, con i Comuni di Cercivento, Ovaro, Paluzza, Ravascletto e Sutrio, sarà palcoscenico per l’edizione zero di una manifestazione che vuole porre l’attenzione, e riflettere, su una delle sfide principali che interesseranno il territorio montano, la sostenibilità. Cinque Comuni e una celebre montagna per costruire una nuova progettualità che sappia cogliere le enormi possibilità di questi territori e dare voce al suo capitale umano e naturale.

Giovanni Maria Flick

Il festival, promosso dalla Pro Sutrio con il supporto della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, di PromoturismoFvg della Comunità montana della Carnia e di Fondazione Friuli, partirà dunque oggi con un evento inaugurale fortemente improntato alla “svolta” sostenibile, il convegno in programma, alle 18, a Sutrio alla Cjase dal Len: “In me non c’è che futuro. Far crescere la montagna nella sostenibilità” è il filo rosso su cui si confronteranno molti relatori, a cominciare da Stefano Zannier, assessore alle risorse agroalimentari, forestali e ittiche e alla montagna della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia. E inoltre, coordinati dal giornalista Paolo Mosanghini, condirettore del Messaggero Veneto, interverranno Roberto Siagri, presidente Consorzio Carnia Industrial Park, Francesca Campora, direttore generale Fondazione Edoardo Garrone, Marco Bussone, presidente Uncem, Comunità ed enti montani, e Fabio Renzi, segretario generale di Symbola. Obiettivo di questo convegno, così come dell’intera iniziativa Green Carnia Fest, è di avviare una agorà nella quale dibattere intorno ad un progetto concreto che punti a coniugare le risorse della montagna (naturali, capitale umano, economiche, tradizionali, turistiche, enogastronomiche, culturali…) con strumenti nuovi e adeguati ad affrontare le nuove sfide e cogliere le grandi opportunità del momento, come quelle in arrivo con il Recovery Fund e la futura programmazione europea. Green Carnia Fest, quindi, come strumento per promuovere una cultura della sostenibilità presso cittadini, giovani, generazioni, imprese, associazioni e istituzioni, in vista del cambiamento necessario a raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Fra gli interventi di spicco a Green Carnia Fest, domani 2 luglio alle 18 (Cjase da Int di Cercivento) quello del giurista e accademico Giovanni Maria Flick, già presidente della Corte costituzionale: sarà l’occasione per dibattere sui temi del suo ultimo saggio “Elogio della foresta. Dalla selva oscura alla tutela costituzionale” (Il Mulino), e per approfondire alcune tra le questioni maggiormente dibattute a livello forestale e ambientale. In posizione “mediana” fra la categoria dei beni privati e quella dei beni pubblici si affaccia infatti quella dei beni comuni, come la foresta: ne vengono prospettati pregi e difetti, prospettive di sviluppo e collegamenti con le tradizioni e con il principio di solidarietà.

Molte le iniziative di escursione, scoperta, laboratorio: domani appuntamento ad Aplis di Ovaro, alle 10, con il laboratorio filosofico per ragazzi “La montagna immaginata”, mentre alle 14 all’albergo diffuso di Sutrio ecco il laboratorio didattico a cura del maestro Domenico Molfetta e dell’azienda Green Lady Bug di Sutrio “La coltivazione della Canapa in Carnia tra passato e presente”. Alle 16 a Ravascletto, alla Stalla Moro, visita e laboratorio didattico “La mungitura”. Sabato la giornata inizierà, dalle 9 alle 18, a Sutrio, all’Ort di Siore Marie, con l’animazione sportiva sostenibile “Fuori Luogo summer tour”, alle 12 la passeggiata con pic-nic “Le erbe officinali di Cercivento”, alle 16 a Paluzza, presso i laghetti di Timau, la Visita guidata alle località colpite dal Vaia a cura del Corpo Forestale regionale. Domenica 4 luglio la giornata inizierà alle 8.45 a Paluzza, all’Albergo diffuso La Marmote, con la Dimostrazione e approccio all’arrampicata, alle 12 a Ravascletto al Troi dai Sbilfs la Passeggiata con raccolta erbe e pic-nic nel prato. Alle 14 all’albergo diffuso Zoncolan di Ovaro l’attività E-Bike in malga con degustazione, mentre alle 16 inizierà la visita guidata, a Cercivento, della Bibbia a cielo aperto.

Info e dettagli: www.greencarniafest.it

—^—

In copertina, un’immagine di Sutrio ai piedi del monte Zoncolan.

 

Hits: 74

, , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from Vigneto.FriuliVG.com

Lascia un commento