(g.l.) Viticoltori Friulani La Delizia compie 90 anni, tra storia, innovazione e sviluppo sostenibile aperto a un nuovo sguardo sul mondo. Proprio il 7 maggio del 1931 veniva, infatti, inaugurata quella che è diventata la Cantina Cooperativa Viticoltori Friulani La Delizia che oggi rappresenta ben 400 aziende e quasi 2.000 ettari vitati e che, con una produzione annuale di 23 milioni di bottiglie, si pone come punto di riferimento nel panorama enologico nazionale ed è riconosciuta come una delle più rilevanti realtà per l’economia del Friuli Venezia Giulia. «Quest’anno la Delizia compie novant’anni, un passaggio importante, ma per chi ci conosce non è un semplice traguardo. Noi guardiamo avanti, concentrati sulla nostra crescita, sulla nostra evoluzione – afferma il presidente Flavio Bellomo – e, a conferma di questo, abbiamo scelto di inserire una farfalla nel logo e di sviluppare una campagna pubblicitaria che segnerà il cambio di passo rispetto al passato, e l’inizio di una nuova stagione per la Cantina Cooperativa Viticoltori Friulani La Delizia».
Ma perché una farfalla? «La farfalla è simbolo di rispetto ambientale, di trasformazione, della vocazione ad evolvere – spiega Bellomo -, simbolo di una salubrità in linea con la nostra visione di agricoltura sostenibile, un concetto di sostenibilità che per noi diventa responsabilità nella gestione delle risorse, ma anche responsabilità in termini di sostenibilità economica e sociale. Per ringraziare tutti coloro che hanno contribuito e stanno contribuendo alla costruzione del viaggio di una vita e di nuove mete da raggiungere, brinderemo giusto il tempo di un battito d’ali, poi torneremo a costruire il futuro», aggiunge Bellomo evocando il claim della campagna di comunicazione che La Delizia lancia in occasione di questo storico compleanno.
Flavio Bellomo è il presidente della Viticoltori Friulani La Delizia dal 2016 e ne fa parte da oltre 10 anni. Alla sua guida, affiancato dal direttore Mirko Bellini, e al lavoro della sua squadra, si devono alcuni dei traguardi ai quali brindare in occasione di questo 90° anniversario. «Abbiamo incoraggiato i soci ad accogliere nuove sfide al fine di preservare e migliorare la qualità della materia prima e ad innalzare ulteriormente l’impegno sul fronte della sostenibilità ambientale, sociale ed economica di tutto il comparto agricolo», afferma poi con soddisfazione il presidente Bellomo, che conclude: «Assicurare alle prossime generazioni un ambiente naturale migliore è un impegno che va al di là del nostro essere viticoltori e, dato che la viticoltura è di diritto parte dell’agricoltura, ciò si traduce in cura e gestione del territorio».
Il 90° della Cantina Cooperativa Viticoltori Friulani La Delizia coincide quindi con l’inizio di un rinnovato percorso. A questo anniversario e alle diverse novità che porta con sé, verrà dedicata una speciale conferenza stampa il prossimo 4 giugno, durante la quale saranno approfonditi i risultati raggiunti e le proiezioni sulle prossime promettenti tappe della importante realtà friulana. Che oggi, purtroppo, s’incrocia con una nuova stranezza che rimbalza dai Palazzi europei: la proposta choc di togliere l’alcol dal vino anacquandolo, come rivela allarmata la Coldiretti, che si aggiunge a quella dei mesi scorsi altrettanto controversa di introdurre etichette che spaventino il consumatore sui suoi effetti, come già avviene per le sigarette. Si vedrà. Ma, intanto, pensiamo a festeggiare i vitivinicoltori di Casarsa!

—^—

In copertina, il presidente Flavio Bellomo e il direttore Mirko Bellini con la Magnum del Prosecco Doc Millesimato celebrativa del novantesimo anniversario della Cantina. (Foto Denis Molinari)

 

Hits: 295

, , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from Vigneto.FriuliVG.com

Lascia un commento