Il fascino dei colori autunnali del Carso, che sembra “esplodano” al termine della vendemmia e della stagione dei raccolti, offrono l’opportunità di compiere escursioni davvero suggestive e appaganti, prima dell’arrivo del freddo. Così, proprio in queste invitanti atmosfere che preludono all’inverno e alla bora che sferzerà queste rocce, nell’ambito della manifestazione enogastronomica “Sapori del Carso”, domenica 24 ottobre la cooperativa Curiosi di natura propone dalle ore 9.30 alle 13 un’escursione leggera “Nella riserva dei Laghi di Doberdò e Pietrarossa”, sul Carso Goriziano.
Un itinerario tra boschi, cespugli di sommaco e scotano rossi e arancioni – che pare prendano… fuoco -, resti di castellieri e testimonianze della Grande Guerra che su queste alture fu veramente sanguinosa, come testimoniato con intensità nelle liriche di Giuseppe Ungaretti: ricordate “San Martino del Carso”,  composta il 27 agosto 1916 sul Monte San Michele?  Tutto questo con, dal margine dell’altopiano, una vista spettacolare sul del tutto speciale specchio d’acqua di Doberdò. Un facile percorso naturalistico di 6 chilometri, quasi pianeggiante.
Ritrovo alle ore 9.10, davanti alla sede del Comune di Doberdò del Lago. Dopo l’uscita, possibilità di gustare i piatti di “Sapori del Carso” nei ristoratori convenzionati, con un buono sconto del 10%, valido fino al 14 novembre. Costo di partecipazione: 10 euro gli adulti; 5 i minori di 14 anni; gratis i minori di 6 anni. È richiesta la prenotazione alla e-mail curiosidinatura@gmail.com o al cellulare 340.5569374.

Altre informazioni sul sito www.curiosidinatura.it
L’iniziativa è in collaborazione con l’SDGZ-URES (Unione regionale economica slovena – Slovensko deželno gospodarsko združenje) e “Sapori del Carso”.

—^—

In copertina e qui sopra i primi infuocati colori del Carso e del lago di Doberdò che invitano a uscire per una bella escursione domenicale.

Hits: 220

, , , , , ,
Similar Posts