di Silvio Bini

Carlino ha ritrovato il suo Bosco, consapevole che «per combattere la crisi climatica ci vogliono anche azioni in cui all’impianto di nuovi alberi si affianchi la gestione delle foreste esistenti». Si tratta del “Bosco Sacile” (strano il nome, vero?), una delle ultime antiche e preziose foreste planiziali della Pianura Padana, domani 22 maggio, alle ore 9 – in caso di pioggia domenica 30 maggio –, verrà presentato al pubblico nella sua veste migliore, dopo anni di abbandono, destinato a ritornare un ambiente fruibile, con l’attivazione delle sue funzioni ricreative ed educative. Un vero e proprio “polmone verde” in quest’area della Bassa Friulana accarezzata dalla brezza del mare Adriatico.
Il percorso di recupero dell’area, con l’obiettivo di ripristinare lo stato di salute del bosco, è partito con l’acquisto da parte di Alessandro Arnosti, fondatore della Società agricola Natura7 e grande appassionato di foreste, proseguendo con la collaborazione con Wow Nature, arrivando all’ impegno diretto di cittadini, enti e aziende (Natura7 e di Dinamica by Miko) , che hanno adottato gli alberi per la ripiantumazione e per la sistemazione dell’intero complesso boschivo.
All’inaugurazione, i cittadini che hanno già garantito l’adozione potranno partecipare alla messa a dimora del proprio albero. Per adottare una quercia o un carpino a Bosco Sacile e piantarlo assieme agli organizzatori, va seguito il link: wownature.eu/areewow/bosco-sacile. Alle 10.30 ci sarà anche una breve diretta Facebook per informare i cittadini sul progetto in corso, che merita d’essere sostenuto e valorizzato, proprio per il suo importante significato di rilancio naturalistico di un’area che versava in una pericolosa precarietà.

.Seguire il link: wownature.eu/areewow/bosco-sacile

—^—

In copertina e all’interno ecco tre immagini del Bosco Sacile di Carlino.

Hits: 294

, , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from Vigneto.FriuliVG.com

Lascia un commento