“Cucinare” chiude a Pordenone – Ultimo giorno per la rassegna “Cucinare” alla Fiera di Pordenone. La caparbietà e la volontà di ripartire dopo un periodo assai complicato sono dimostrate da questa manifestazione, dove nonostante le difficoltà si riportano in Fiera gusti e sapori del territorio: è un esempio che fa ben sperare per il futuro. Così può essere riassunto il concetto espresso dall’assessore regionale alle Attività produttive che ha partecipato alla cerimonia di inaugurazione della nona edizione di “Cucinare”, il Salone dell’enogastronomia di qualità. La manifestazione si articola su oltre 100 stand dove, nell’arco di tre giorni (oggi la conclusione), è stata programmata una cinquantina di eventi. Anche l’edizione 2022 è nata dalla collaborazione di tante realtà che trovano nella manifestazione un’occasione di incontro con gli utenti e di condivisione dei propri obiettivi. Tra questi anche “Io sono Fvg”, il marchio che testimonia la sostenibilità delle imprese regionali e l’origine delle produzioni agroalimentari. Oltre ai prodotti della cucina regionale, nazionale e internazionale, questa fiera dedica un’attenzione particolare al vino e alla birra artigianale al centro degli eventi paralleli: “Vinum”, rassegna di cantine di qualità, e “Beer&Co”, uno spaccato dell’arte brassicola veneta e friulana.

Il ritorno di Asparagus – Domani, 12 aprile, alle ore 11.45, nella Sala dell’Economia dell’ente camerale, a Udine, il Ducato dei vini friulani presenterà l’edizione 2022 di Asparagus. La manifestazione gode del sostegno della Camera di Commercio di Pordenone-Udine e di Promoturismo Fvg. Interverranno il duca Alessandro I (Alessandro Salvin), il presidente della Cciaa. Giovanni Da Pozzo e i rappresentanti dei ristoranti aderenti all’iniziativa. Asparagus è un appuntamento storico organizzato dal Ducato per valorizzare e promuovere l’asparago friulano con menù a tema in selezionati ristoranti di tutto il Friuli Venezia Giulia. Nato nel 1981 per volontà di Isi Benini, fondatore del Ducato dei vini friulani, e di Elio Del Fabbro, patron del ristorante Al Grop di Tavagnacco, l’appuntamento non solo valorizza un prodotto locale come l’Asparago bianco di Tavagnacco – ma anche l’asparago di Fossalon e di altre località della regione dove questo ortaggio viene coltivato con successo – e coinvolge ristoranti di prestigio che declinano il prodotto in gustose varianti con piatti di qualità abbinati ai nostri grandi vini. L’edizione 2022 si svolgerà per sette venerdì consecutivi dal 22 aprile al 3 giugno con il seguente calendario: 22 aprile Al Grop di Tavagnacco, 29 aprile La Dinette Grado, 6 maggio Là di Moret Udine, 13 maggio La Taverna Colloredo di Monte Albano, 20 maggio Lokanda Devetak di San Michele del Carso, 27 maggio Da Nando Mortegliano, 3 giugno Da Toni Gradiscutta di Varmo.

Vino e innovazione digitale – Convegno su “Innovazione digitale al servizio del settore vitivinicolo: dal vigneto al consumatore”, oggi 11 aprile dalle 14.30 alle 16, nell’ambito di Vinitaly, Sala Vivaldi-Palaexpo. Organizzato da Vinophila, si tratta del primo metaverso dedicato al vino e alle bevande alcoliche, in collaborazione con l’azienda vinicola Serena Wines 1881. I relatori discuteranno di quanto oggi la digitalizzazione non sia più solo un’opportunità, bensì una necessità per il settore vitivinicolo. Durante l’incontro verranno illustrate alcune soluzioni a disposizione del settore, tra le più innovative e di facile utilizzo, ragionando sull’importanza strategica del digitale per lo sviluppo del business di cantine e aziende vitivinicole. Moderatore: Fabio Piccoli, direttore responsabile di Wine Meridian. Relatori: Luca Serena, amministratore delegato di Serena Wines 1881; Andrea Gori, wine critic e ristoratore; Daniele De Vecchi, PhD, project manager di Saturnalia e CTO di Ticinum Aerospace srl; Paolo Masoero, ideatore di SmartBlockChainGateway®; Lorenzo Biscontin, ideatore e fondatore di Vinophila. Per chi non potesse partecipare all’evento, sarà possibile seguire il convegno in diretta nell’Area Eventi di Vinophila, accedendo al metaverso tramite il portale www.vinophila.com

L’etichetta trasparente – Il presidente della Fivi – Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, Lorenzo Cesconi, e il segretario nazionale di Adiconsum, Andrea Di Palma, hanno incontrato giovedì al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali il sottosegretario Gian Marco Centinaio, in merito a una possibile riforma del sistema di etichettatura dei vini. L’esito dell’incontro è stato proficuo: l’esponente del Governo Draghi ha dato il via ad un gruppo di lavoro al fine di approfondire la tematica. La finestra di confronto si è aperta a seguito dell’invio della lettera congiunta che i Vignaioli Indipendenti e l’Associazione di consumatori avevano scritto in data 24 marzo al ministro Patuanelli e allo stesso sottosegretario Centinaio per chiedere la modifica del sistema di etichettatura dei vini considerata ormai superata, per rispondere alla richiesta di chiarezza e completezza di informazioni da parte dei consumatori. L’etichetta è la carta d’identità dei prodotti che consumiamo, per questo è fondamentale che le indicazioni che contiene siano chiare e trasparenti: è uno strumento fondamentale per il consumatore che vuole acquistare in modo consapevole e sostenibile. Questa è la prima volta che un’associazione di produttori di vino e una di consumatori si uniscono per un’istanza comune. La strategia di comunicazione congiunta tra Fivi e Adiconsum per sensibilizzare sulla necessità di avere etichette complete e chiare sulle bottiglie di vino sarà presentata al pubblico e alla stampa a Vinitaly oggi 11 aprile, ore 15, Area Fivi Padiglione 8 Stand D8-H9.

La Guida Top Fvg – Mercoledì 13 aprile, ultimo giorno di Vinitaly, alle ore 12, nello Stand Ersa, si terrà l’annunciata presentazione della “Guida Top Vini Friuli Venezia Giulia 2022” nel corso della quale saranno annunciati i risultati delle degustazioni. L’incontro, coordinato dal perito agrario Giovanni Cattaruzzi ideatore della Guida, sarà poi seguito da un’ulteriore presentazione a Corno di Rosazzo (Villa Nachini Cabassi) per la consegna degli attestati attribuiti ai migliori vini Fvg.

I Racconti dello Schioppettino – Lo Schioppettino di Prepotto protagonista non solo nel bicchiere dell’intenditore, ma anche nella letteratura. Venerdì 15 aprile, alle ore 18, ospiti dell’agriturismo Juna di Duino Aurisina, “I racconti dello Schioppettino” presenteranno infatti la nuova edizione del concorso letterario inserito nel programma 2022 di Duino & Book #STORIEDIPIETRE. Nel corso della serata, la fisarmonica di Aljoša Saksida accompagnerà la lettura di alcuni dei racconti che hanno partecipato alla prima edizione. Il concorso “I racconti dello Schioppettino”, indetto dal Comune di Prepotto, si rivolge ad autori che vogliano cimentarsi con un tema legato a questo vino straordinario, prodotto d’eccellenza della nostra regione e in particolare di quest’area dei Colli orientali del Friuli, sulla riva destra del torrente Judrio: per l’edizione 2022 il tema cui ispirarsi è “Terra di confine” – come quella che, appunto, dà vita allo Schioppettino di Prepotto – nell’accezione più ampia del termine. I migliori racconti saranno raccolti in un volume, e i primi tre riceveranno un premio in denaro. Tutte le info su https://i-racconti-dello-schioppettino.webnode.it/

Suini, ok produzione ed export – Segni positivi nel 2021 per la suinicoltura italiana. Dai dati forniti dall’Osservatorio dell’Anas (Associazione nazionale allevatori suini) emerge infatti un incremento di capi ed export. Nel dettaglio – come informa Il Punto Coldiretti – il numero dei suini grassi nati nel nostro Paese è cresc