Anche in Friuli Venezia Giulia è al via il settimo Censimento generale dell’agricoltura che servirà a capire come sta cambiando il settore primario anche in considerazione dell’emergenza Covid e al suo impatto sull’economia italiana, raccogliendo i dati indispensabili alle future politiche di sviluppo di un comparto strategico per gli approvvigionamenti alle famiglie, per l’export e per la sovranità alimentare del Paese. Ad annunciarlo è “Il Punto Coldiretti” con riferimento proprio alla rilevazione decennale sulle imprese agricole, le quali per la prima volta potranno rivolgersi ai Centri di assistenza agricola per la compilazione dei questionari Istat in formato esclusivamente digitale.
Tale assistenza è un ulteriore esempio di attività di affiancamento delle imprese che la legge assegna ai Caa in un’ottica di semplificazione dei rapporti con la Pubblica amministrazione e di supporto per gli adempimenti burocratici. Grazie ad una profonda conoscenza della realtà agricola, i Caa Coldiretti potranno contribuire, svolgendo le interviste che costruiscono il Censimento, a realizzare una fedele “fotografia” – e sarà, appunto, la settima – del patrimonio agroalimentare del Paese. I dati richiesti serviranno per conoscere le caratteristiche generali delle aziende agricole italiane, l’utilizzo dei terreni, la consistenza degli allevamenti, la forza lavoro utilizzata ed eventuali attività connesse. La rilevazione è prevista dalle norme europee.
Il Censimento dovrà concludersi entro il 30 giugno prossimo ma, tenuto conto delle restrizioni dovute alla pandemia, tempi e modalità delle rilevazioni dovranno essere previamente concordati dagli imprenditori con gli operatori dei Caa. Per tutte le informazioni ci si può rivolgere alle sedi dei Caa Coldiretti del Friuli Venezia Giulia.

—^—

In copertina, produzione di susine in Friuli: immagine che ci fa già pensare alla prossima estate.

Hits: 84

, , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from Vigneto.FriuliVG.com

Lascia un commento