di Gi Elle

Il Terrano, della famiglia dei Refoschi, è il “re” del Carso. E questo sicuramente tutti lo sanno. Ma non tutti invece sanno che il Terrano può essere vinificato anche rosato, ottenendo un prodotto molto interessante che, ovviamente, non ha nulla a che fare con il Terrano classico – vino dalla grande “personalità”, ideale per saporiti arrosti, carni alla griglia e, quando arriva l’autunno, castagne accanto al caminetto -, ma che ugualmente, servito ben fresco, sa regalare emozioni. Il vino non è ovviamente riconosciuto dalla Doc Carso che per ora tutela soltanto il vino ottenuto tradizionalmente, per cui è presentato come Igt Venezia Giulia. Crediamo che possa accompagnare perfettamente piatti di pesce al forno o alla griglia, crostacei e frutti di mare.
Una piacevole occasione per assaggiarlo è offerta proprio oggi a Lignano dove proseguono gli “Incontri con l’autore e con il vino”, la manifestazione estiva che porta a Lignano da 21 anni alcuni dei maggiori protagonisti della scena letteraria nazionale. L’appuntamento è alle 18.30, al PalaPineta nel Parco del Mare, con il romanzo storico di Marco Salvador, “Una saga veneziana” (Biblioteca dell’immagine).

Il giovane produttore di Podere Marcello a Jamiano sul Carso.

Il vino abbinato all’incontro con l’autore sarà offerto a tutto il pubblico dall’azienda Podere Marcello, che si trova a Jamiano di Doberdò del Lago e che proporrà appunto il “Terrosè 2016” Igt Venezia Giulia. Un rosato ottenuto da breve macerazione di uve Terrano, una piacevole scoperta di come la pregiata varietà autoctona esprima, anche con questa tipologia, carattere ed intensità unitamente ad eleganza, freschezza e a un’inaspettata suadenza. Un vino dal gusto vellutato, secco e persistente, che all’olfatto sprigiona note di fiori rossi e frutta matura di bacche.
Tornando al libro, Marco Salvador narra la storia di una potente famiglia nella Venezia medievale, allora la città più bella, ricca e popolosa d’Europa. Quotidianità, felicità, amori e dolori in una società e in una Venezia che è al massimo della potenza e della ricchezza. Una Venezia aperta e laica che forniva a tutti l’opportunità di una vita migliore alla sola condizione di accettare un principio basilare: “Prima so’ venexiàn e dopo cristiàn”.
Ingresso libero, info: http://www.lignanonelterzomillennio.it

Ecco i preziosi grappoli del Terrano.

—^—

In copertina, uno scorcio dei vigneti di Terrano, sul Carso a Jamiano. 

(Foto dalla pagina Facebook dell’azienda)

Hits: 77

, , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from Vigneto.FriuliVG.com

Lascia un commento