Le Città del Vino del Friuli Venezia Giulia entrano nella giunta nazionale dell’Associazione: il coordinatore regionale Tiziano Venturini, che è anche assessore alle attività produttive e turismo del Comune di Buttrio, è stato infatti nominato nel proprio “governo” dal neo presidente nazionale Angelo Radica. E nell’occasione della riunione del consiglio (di cui fa parte anche il vicecoordinatore regionale Maurizio D’Osualdo, vicesindaco di Corno di Rosazzo), che ha ufficializzato la nomina in giunta nazionale appunto di Venturini, sono anche state accolte nel novero delle Città del Vino italiane altre due realtà della nostra regione: Sesto al Reghena e Mariano del Friuli, espressione della Bassa Pordenonese e dell’Isontino.

«Un vero onore – ha commentato Venturini – essere stato scelto dal presidente Radica per la nuova giunta che già da subito si è messa a programmare il 2022. Sarà un anno importante, visto che proprio la nostra regione, con il Comune di Duino Aurisina – Devin Nabrežina, avrà il titolo di Città Italiana del Vino. Per questo e altri impegni, potremmo contare su un gruppo sempre più grande: ho già sentito il sindaco di Sesto al Reghena, Marcello Del Zotto, e quello di Mariano del Friuli, Luca Sartori, che sono entusiasti nell’entrare a far parte delle Città del Vino. Per Sesto si tratta della prima volta, andando a rafforzare la nostra presenza nel Friuli Occidentale. Per Mariano si tratta di un gradito ritorno, per una realtà con la quale è sempre un piacere collaborare».

I Comuni aderenti alle Città del Vino in regione salgono quindi a 28: Aquileia, Bertiolo, Buttrio, Camino al Tagliamento, Capriva del Friuli, Casarsa della Delizia, Chiopris Viscone, Cividale del Friuli, Cormons, Corno di Rosazzo, Dolegna dl Collio, Duino Aurisina – Devin Nabrežina, Gorizia, Gradisca d’Isonzo, Latisana, Manzano, Mariano del Friuli, Moraro, Nimis, Palazzolo dello Stella, Povoletto, Premariacco, Prepotto, San Giorgio della Richinvelda, Sequals, Sesto al Reghena, Trivignano Udinese, Torreano. Nel loro territorio vitato sono presenti tutte le Denominazioni d’origine controllata del Vigneto Fvg e vi risiedono circa 130 mila abitanti (pari al 11% dell’intera popolazione del Friuli Venezia Giulia). Aderiscono anche quattro Pro Loco: Casarsa della Delizia, Buri Buttrio, Mitreo Duino Aurisina e Risorgive Medio Friuli Bertiolo.

—^—

In copertina, il coordinatore delle Città del Vino Fvg Tiziano Venturini.

Hits: 345

, , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts